...
🧑 💻 Tutto il più interessante dal software, automotive, mondo. Ha tutto ciò che devi sapere su dispositivi mobili, computer e altro ancora per i geek.

Wink posticipa gli abbonamenti obbligatori per le case intelligenti fino a nuovo avviso

6

Ammiccamento

Wink, in precedenza uno dei maggiori attori nel settore della casa intelligente, ha recentemente deciso di passare a un modello di abbonamento obbligatorio. Gli utenti avevano una settimana per pagare o perdere l’accesso alle loro case intelligenti. Che si sono trasformate in due settimane. E ora, a causa dell’"incredibile supporto da parte degli utenti", Wink non addebita gli abbonamenti fino a nuovo avviso. Confuso? Non sei solo.

Solo due settimane fa, Wink ha inviato un avviso ai suoi utenti annunciando la decisione di passare a un modello di abbonamento obbligatorio. E gli utenti perderebbero l’accesso ai loro gadget per la casa intelligente e all’hub Wink senza abbonarsi.

Wink ha concesso agli utenti una settimana per iscriversi (o passare a un nuovo sistema). Ciò si è rapidamente trasformato in due settimane dopo una grande quantità di respingimenti da parte dei clienti. E ora, la società sta trattenendo l’addebito degli utenti fino a nuovo avviso. In una e-mail, l’azienda ha dichiarato:

Vogliamo iniziare questo messaggio con un enorme e sincero GRAZIE a tutti coloro che si sono iscritti. Wink era in una situazione molto difficile, ma grazie al tuo supporto, siamo in grado di andare avanti! Non è stata una decisione facile passare a un servizio a pagamento e sappiamo che la breve sequenza temporale ha messo molta pressione su tutti voi, ma non avevamo altro modo per continuare il servizio Wink come è attualmente noto.

Il supporto che abbiamo riscontrato per il nostro servizio in abbonamento è stato incredibile. Riteniamo di poter estendere il servizio gratuito di Wink per il momento, fiduciosi di poter impostare una nuova data di inizio per l’inizio del servizio in abbonamento, dandoti più tempo per utilizzare Wink (senza abbonamento) indipendentemente dal fatto che tu ti sia registrato o meno.

Per i clienti che si sono registrati, vogliamo assicurarti che il pagamento del primo mese non è stato ancora elaborato e avviseremo gli abbonati prima di procedere con l’abbonamento Wink.

La società ha ribadito la dichiarazione anche su Twitter:

Sembra che la società stia dicendo che così tante persone hanno accettato di pagare per il servizio che Wink non ha bisogno di addebitare a nessuno, ma questo è un po’ confuso. Gli utenti di Wink possono probabilmente utilizzare tutte le buone notizie che possono ricevere, considerando che la società ha anche annunciato che i suoi hub non funzionerebbero più con gli apriporta per garage intelligenti Chamberlain.

Continuiamo a consigliare di passare a un altro hub, sia che si tratti di passare a dispositivi alimentati tramite Wi-Fi e un Echo o Google Home per controllarli, sia un hub di controllo locale come Hubitat o Home Assistant.

Fonte: Wink

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More