...
🧑 💻 Tutto il più interessante dal software, automotive, mondo. Ha tutto ciò che devi sapere su dispositivi mobili, computer e altro ancora per i geek.

Boeing sta utilizzando le cuffie Varjo VR avanzate per addestrare i suoi astronauti Starliner

11

Carica VR

Come i piloti e i conducenti della NASCAR, gli astronauti usano regolarmente le simulazioni per esercitarsi nel loro lavoro. La NASA ha aperto la strada all’uso dei caschi Virtul Reality (VR) decenni fa, ma ora Boeing sta spingendo i limiti con il primo simulatore di addestramento per astronauti VR end-to-end. Il simulatore preparerà l’equipaggio Starliner di Boeing per il viaggio del 2021 verso la ISS.

Ma a casa non puoi giocare al gioco dell’astronauta VR di Boeing. Boeing ha saltato l’ Oculus Rift e ha speso i suoi soldi per il Varjo VR-2 di fascia alta, un sistema commerciale con un sistema di visualizzazione bionico e una risoluzione "occhio umano". Suona molto meglio di Google Cardboard. Ad ogni modo, un kit Varjo funzionerà $ 4.995, circa sette volte il prezzo di un Oculus Rift.

Come la capsula SpaceX Dragon 2 lanciata il mese scorso, il Boeing Starliner è un traghetto che porterà gli esseri umani da e verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Boeing afferma che il nuovo simulatore di addestramento VR copre ogni fase della missione Starliner, inclusa la cerimonia di pre-lancio e il viaggio sulla Terra.

Lo sviluppo del simulatore è guidato da Connie Miller di Boeing, che ha scelto di utilizzare le cuffie Varjo perché la loro alta risoluzione "occhio umano" rende facile per gli astronauti leggere i pulsanti in una cabina virtuale. Un reggimento di addestramento VR completo potrebbe sembrare un po’ esagerato, ma garantisce che gli astronauti possano ancora esercitarsi durante la quarantena o allenarsi per il loro ritorno mentre galleggiano intorno alla ISS.

Vedrai mai il programma di formazione VR di Boeing? La risposta è un bel "forse". Lo Starliner ha un posto passeggeri e Boeing potrebbe utilizzare il suo programma di addestramento VR per (eventualmente) addestrare turisti spaziali. Inoltre, Boeing afferma che il suo Starliner virtuale si basa sull’Unreal Engine, quindi in futuro potrebbe essere possibile trasferire la simulazione su visori VR commerciali.

Fonte: Boeing tramite UploadVR

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More