...
🧑 💻 Tutto il più interessante dal software, automotive, mondo. Ha tutto ciò che devi sapere su dispositivi mobili, computer e altro ancora per i geek.

Arlo è l’ultima azienda di sicurezza a richiedere l’autenticazione a due fattori

9

Arlo

Le telecamere di sicurezza dentro e intorno alla tua casa sono ottime per controllare le cose, comunicare con la famiglia e sapere che la tua casa è al sicuro quando non ci sei. Ma se qualcuno irrompe nel tuo account, le tue telecamere diventano una fonte di incubi. A tal fine, Arlo segue l’ esempio di Nest e Ring e richiederà l’autenticazione a due fattori entro la fine dell’anno.

Con l’autenticazione a due fattori, non puoi semplicemente inserire nome utente e password per accedere al tuo account. Invece, farai un ulteriore passaggio per confermare la tua identità fornendo un PIN utilizzabile una sola volta. In genere il PIN viene fornito tramite SMS o un’app di autenticazione che hai configurato in precedenza.

Se un hacker è riuscito a rubare le tue credenziali (troppo comune se riutilizzi la stessa password ovunque), non può comunque accedere al tuo account senza il PIN.

Secondo Android Police, Arlo ha inviato e-mail agli utenti avvertendoli del cambiamento imminente. In una FAQ sul sito dell’azienda, spiega che puoi scegliere di inviare il PIN come messaggio SMS o notifica push a un dispositivo attendibile precedentemente connesso ai sistemi di Arlo. Sfortunatamente, Arlo non supporta ancora le app di autenticazione.

Ring e Nest hanno già promesso di rendere obbligatoria l’autenticazione a due fattori e probabilmente non vediamo l’ora che altre società di sicurezza seguano l’esempio.

tramite Android Polizia

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More