...
🧑 💻 Tutto il più interessante dal software, automotive, mondo. Ha tutto ciò che devi sapere su dispositivi mobili, computer e altro ancora per i geek.

Perché le cuffie Bluetooth sono in ritardo durante la visione di video o giochi?

50

fizkes/Shutterstock

Il Bluetooth è diventato uno standard di ascolto affidabile e di alta qualità. Ma per i fan, i giocatori e i musicisti più accaniti di Netflix, il ritardo associato alle cuffie Bluetooth può essere troppo da affrontare. Ecco da dove viene quel ritardo, insieme ad alcune soluzioni che potrebbero impedirti di tornare a un paio di cuffie cablate.

Giusto per essere chiari, la latenza è inevitabile

Trascorreremo la maggior parte di questo articolo esaminando gli standard Bluetooth e i codec audio. Gli standard e i codec più recenti riducono o compensano la latenza audio, quindi sono la prima cosa da considerare se sei interessato a ridurre il ritardo della tua configurazione audio.

Ma prima di entrare in quel mondo disordinato e confuso, prendiamoci un momento per valutare perché esiste la latenza audio in primo luogo.

La latenza audio è, essenzialmente, il tempo impiegato dai dati audio per spostarsi dal telefono o dal computer alle cuffie. Le cuffie cablate producono una quantità impercettibile di ritardo, circa 5-10 ms. All’interno di questa finestra di 5-10 ms, il telefono o il computer elabora i dati audio digitali, converte detti dati in un segnale audio analogico e trasmette il segnale in streaming attraverso le cuffie o gli altoparlanti.

I dispositivi Bluetooth impiegano molto più tempo in quella fase iniziale di "elaborazione". Innanzitutto, l’audio digitale viene elaborato dalla sorgente audio (telefono o computer). Quindi, viene passato alle cuffie Bluetooth tramite un segnale wireless, dove viene convertito in audio analogico e fatto esplodere nelle tue orecchie. Inoltre, un paio di auricolari true wireless possono introdurre un ritardo aggiuntivo per garantire che gli auricolari sinistro e destro rimangano sincronizzati.

Alla fine, le cuffie e gli auricolari Bluetooth sperimentano almeno 32 ms di latenza audio. Ma questo è solo in circostanze ideali. È più probabile che si verifichi un ritardo di 100-300 ms, soprattutto quando si utilizzano auricolari true wireless. Per fortuna, quel tempo di ritardo di 100-500 ms non è un colpo mortale per guardare video, purché le cuffie e il telefono (o computer) supportino lo standard audio Bluetooth 5.0.

Auricolari wireless per Android o iOS

[

Auricolari Creative Outlier Gold TWS True Wireless resistenti al sudore con software Super X-Fi, Bluetooth 5.0, aptX/AAC, lunga durata della batteria 39 ore totali, 14 ore per carica, Siri/Assistente Google (oro)

]( https://www.amazon.com/dp/B07S8V25D9?ots=1&tag=reviewgeek-20)

Gli auricolari wireless Creative Outlier Gold sono conformi allo standard Bluetooth 5.0 e supportano i codec aptX HD e AAC. Hanno un’enorme durata della batteria (totale) di 40 ore e hanno un prezzo ragionevole di fascia media.

Bluetooth 5.0 dovrebbe risolvere la maggior parte dei problemi audio-video

Perché le cuffie Bluetooth sono in ritardo durante la visione di video o giochi?

fizkes/Shutterstock

Bluetooth 5.0 è lo standard attuale per la trasmissione audio wireless. Elabora i dati più velocemente rispetto alle precedenti iterazioni di Bluetooth, generando effettivamente un audio di qualità superiore con tempi di ritardo più brevi. Ma Bluetooth 5.0 non maschera completamente la latenza dell’audio wireless. Invece, compensa il ritardo attraverso una tecnica chiamata sincronizzazione audio-video (o sincronizzazione A/V).

La sincronizzazione A/V è una soluzione interessante per il ritardo audio. Con questa tecnologia, il tuo telefono stima la latenza audio della tua configurazione e aggiunge la stessa latenza a qualsiasi video riprodotto sullo schermo. Alla fine, le informazioni video e audio sono allineate e sembrano funzionare senza un briciolo di ritardo.

Il modo più semplice per verificare la sincronizzazione A/V è collegare le cuffie Bluetooth a un telefono o computer e scherzare su YouTube. Se il tuo dispositivo è alle prese con la sincronizzazione A/V, la messa in pausa di un video dovrebbe generare un breve ritardo sullo schermo. Come in, il video stesso (non solo l’audio) potrebbe impiegare quasi mezzo secondo per mettere effettivamente in pausa.

E solo per essere chiari, la sincronizzazione A/V Bluetooth non è una novità. Produttori e progettisti di software stanno semplicemente implementando la sincronizzazione A/V più del solito. Un set di dispositivi Bluetooth 5.0 è quasi garantito per funzionare con la sincronizzazione A/V, mentre la tecnologia obsoleta non lo è. Vale anche la pena notare che la sincronizzazione A/V è inutile per i giochi o la produzione musicale, poiché queste applicazioni sono interattive e si verificano in tempo reale.

Un’opzione over-ear per iOS o Android

Per una latenza minima, concentrati sui codec audio

Perché le cuffie Bluetooth sono in ritardo durante la visione di video o giochi?

Anna Hoychuk/Shutterstock

Bluetooth 5.0 e sincronizzazione A/V risolveranno i problemi di latenza Bluetooth della persona media. Ma se sei un nerd audio o un giocatore, allora potresti voler prendere provvedimenti per ridurre drasticamente la latenza dei tuoi dispositivi Bluetooth. In questo caso, ti consigliamo di acquistare le cuffie in base ai codec supportati.

I codec sono responsabili del modo in cui l’audio digitale viene codificato e decodificato per il trasferimento wireless. Il codec Bluetooth universale, chiamato SBC, è probabilmente il codec che hai utilizzato di più. SBC non utilizza molte risorse di sistema, ma la sua latenza di 100-200 ms e l’audio a 16 bit lo rendono un’opzione scadente per le persone ossessionate dal ritardo o dalla qualità del suono.

Attualmente, l’alternativa più popolare a SBC è aptX HD. È una soluzione a 24 bit con tempi di ritardo in media compresi tra 40 e 100 ms. In altre parole, suona meglio e funziona con una latenza inferiore rispetto a SBC. I giocatori possono fare un ulteriore passo avanti affinando le cuffie che supportano il non comune codec aptX LL a 16 bit, che opera con soli 32-40 ms di ritardo, o il codec aptX Adaptive, che alterna velocità di trasmissione e tempi di ritardo a seconda sul tuo compito attuale.

I codec aptX sono disponibili su dispositivi Android, Mac e alcune macchine Windows. Ma aptX non è supportato dai dispositivi iOS. Ciò crea un dilemma interessante, poiché gli utenti iOS sono bloccati nell’utilizzo del codec SBC universale e un formato chiamato AAC. Questo codec AAC, che è il cervello dietro gli auricolari AirPods e PowerBeats, genera audio senza perdita di dati (una buona cosa) ma funziona con 140-200 ms di latenza (una cosa negativa). È un codec quasi universale e di alta qualità per utenti iOS, Mac, Windows o persino Android, ma è anche un po’ lento e limita la possibilità per i giocatori o i musicisti iOS di mettere a punto la propria latenza audio.

Se un codec è supportato sia dalla tua sorgente audio che dalle tue cuffie o altoparlanti Bluetooth, quel codec verrà selezionato per l’uso automaticamente. Tieni presente che le prestazioni del codec variano leggermente da dispositivo a dispositivo.

I migliori auricolari wireless per iOS

[

Apple AirPods Pro

]( https://www.amazon.com/dp/B07ZPC9QD4?ots=1&tag=reviewgeek-20)

Gli auricolari AirPods Pro supportano Bluetooth 5.0 e funzionano con i codec AAC e SBC. Questi auricolari funzionano perfettamente con i dispositivi iOS e sono dotati della migliore tecnologia ANC e trasparenza sul mercato.


La tecnologia Bluetooth sta avanzando rapidamente. Abbiamo raggiunto il punto in cui cuffie, auricolari e altoparlanti Bluetooth sono una soluzione di ascolto più confortevole rispetto alle loro alternative cablate, almeno per la maggior parte delle persone.

L’unico punto critico, a quanto pare, è la latenza. Sebbene la maggior parte dei problemi venga risolta con Bluetooth 5.0 e sincronizzazione A/V, i giocatori e i musicisti dovrebbero prestare molta attenzione ai codec supportati dai loro dispositivi.

Fonti: RTINGS, SoundGuys, Guiding Tech

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More