...
🧑 💻 Tutto il più interessante dal software, automotive, mondo. Ha tutto ciò che devi sapere su dispositivi mobili, computer e altro ancora per i geek.

La prossima funzione di condivisione nelle vicinanze di Android utilizza AirDrop di Apple come fonte di ispirazione

16

Sviluppatori XDA

È sempre più difficile distinguere tra iOS e Android. Certo, hanno diverse "skin" se vuoi, ma il set di funzionalità è per lo più lo stesso. Ad ogni modo, otterrai sfumature di notifica simili, fotografia in modalità notturna e persino tastiere basate sui gesti. Un vantaggio che Apple ha ancora è AirDrop, che è la condivisione di file semplificata, ma cambierà grazie all’imminente funzione "Condivisione nelle vicinanze".

Le brave persone di XDA-Developers hanno esplorato di nuovo Android e hanno notato alcuni cambiamenti imminenti. Google ha promesso da tempo una facile condivisione dei file, ma non ha mai bloccato l’atterraggio. Voci come Android Beam non hanno mai funzionato così bene e alla fine sono svanite a favore di altri sforzi.

Ma ora l’azienda sta lavorando duramente su un nuovo modo di condividere i file e sembra facile da configurare e da usare, probabilmente perché condivide alcuni degli stessi principi di AirDrop.

Da quello che possiamo vedere nel video dimostrativo di XDA, inizierai scegliendo di condividere un file. La condivisione nelle vicinanze collegherà i due telefoni tramite Bluetooth. Una volta che la condivisione nelle vicinanze ha stabilito la connessione, puoi scegliere di condividere su dati mobili (se si tratta di un piccolo file), Wi-Fi o "senza Internet", che presumibilmente sarebbe Bluetooth. Il Wi-Fi sarebbe naturalmente il modo più veloce per condividere un file.

Per impedire a persone casuali di tentare connessioni, puoi nascondere il tuo telefono alla vista. Come misura di sicurezza aggiuntiva, la condivisione nelle vicinanze utilizza i servizi di localizzazione per garantire che entrambi i telefoni siano a un passo l’uno dall’altro.

Ciò che non è ancora chiaro è se questa sarà una funzione solo per Pixel. Sebbene la dimostrazione abbia funzionato con un telefono OnePlus, l’intero processo non era ufficiale: se Google lo desidera, può limitare la funzione a Pixel.

A seconda del produttore del telefono scelto, potrebbe non essere una perdita completa. Dopotutto, Samsung sta lavorando sodo per creare la sua versione anche di AirDrop.

Fonte: sviluppatori XDA

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More