...
🧑 💻 Tutto il più interessante dal software, automotive, mondo. Ha tutto ciò che devi sapere su dispositivi mobili, computer e altro ancora per i geek.

I Galaxy Buds+ di Samsung sono un degno successore, ma non richiedono un aggiornamento

8

Voto: 7/10?

– 1 – Immondizia calda assoluta

  • 2 – Una sorta di immondizia tiepida
  • 3 – Design fortemente imperfetto
  • 4 – Alcuni pro, molti contro
  • 5 – Accettabilmente imperfetto
  • 6 – Abbastanza buono da comprare in saldo
  • 7 – Ottimo, ma non il migliore della categoria
  • 8 – Fantastico, con alcune note a piè di pagina
  • 9 – Stai zitto e prendi i miei soldi
  • 10 – Assoluto Design Nirvana

Prezzo: $ 150

Michele Crider

Come qualcuno che ha usato e apprezzato i Galaxy Buds originali, ero entusiasta di dare un’occhiata alla versione aggiornata. Quando l’ho fatto, ero meno entusiasta: è quasi impossibile vedere cosa è migliorato per il 2020 con i Galaxy Buds+. Ma c’è il problema: sono le cuffie. Non si tratta di ciò che puoi vedere.

  • Bel suono
  • Molto comodo
  • Lunga durata della batteria

  • Nessuna cancellazione del rumore
  • Multidispositivo limitato
  • Un po’ caro

Samsung è meno che competitivo con l’ultima ondata di cuffie true wireless, poiché le Buds+ non hanno la cancellazione attiva del rumore. Ma non costano tanto quanto quelli che costano, e il loro miglioramento del suono e della durata della batteria rispetto all’originale giustificano venti dollari in più.

Gioca di nuovo, Samsung

Se non hai familiarità con i Galaxy Buds: sono cuffie sorprendentemente piccole ed eleganti, con una custodia di ricarica piccola ed elegante, e sono ovviamente mirate con successo agli AirPod standard. Samsung ha già fatto alcuni tentativi con il fattore di forma wireless reale, ma l’ha davvero inchiodato nel 2019, offrendo un suono solido, una buona durata della batteria e un’ottima vestibilità e finitura.

I Galaxy Buds+ di Samsung sono un degno successore, ma non richiedono un aggiornamento

Due microfoni esterni (invece di uno) sono uno degli unici cambiamenti visibili nelle Buds+. Michele Crider

I Buds+ sono quello, ma leggermente di più. Per $ 150 ($ 20 in più rispetto ai normali Buds), ottieni un driver extra negli auricolari per un suono più dinamico, oltre a un microfono esterno extra per chiamate vocali migliori e un suono ambientale migliore. Per quanto riguarda le funzionalità, questo è tutto. I nuovi Buds+ possono anche adattarsi e caricarsi nel mio vecchio caso: il design esterno è apparentemente identico.

L’altro aggiornamento riguarda le nuove batterie nelle gemme e nella custodia, che prolungano notevolmente la durata della batteria per entrambi. Anche la ricarica rapida è stata aggiornata, con soli 3 minuti di carica che equivalgono a 1 ora di riproduzione. Ma tieni presente che sono 3 minuti per la custodia stessa: ci vuole più tempo per ottenere energia in quelle cime. Samsung afferma che gli auricolari dureranno per ben 11 ore con una carica, con un totale di 22 ore combinate sia per la custodia che per le gemme.

I Galaxy Buds+ di Samsung sono un degno successore, ma non richiedono un aggiornamento

La custodia Galaxy Buds+ può essere caricata in modalità wireless. Michele Crider

Utilizzando Buds+, non ho trovato alcun motivo per dubitare di tali affermazioni. Il tempo di riposo combinato di un caricabatterie era compreso tra 16 e 20 ore, in base alle mie note. Non ho mai ascoltato le gemme stesse per 11 ore di fila, ma sembrano avere una durata considerevolmente maggiore rispetto ai miei Galaxy Buds standard. Puoi caricare tramite USB-C o Qi wireless.

Le cime più comode in circolazione

Un’area che i Buds e i nuovi Buds+ hanno battuto altri design è il comfort. Samsung include tre set di auricolari in silicone e tre set di alette regolabili che girano attorno al bordo delle gemme. Sono due punti di conforto su ogni gemma che puoi mescolare e abbinare al tuo orecchio, il che significa che è più che probabile che trovi una combinazione che funzioni per te.

In combinazione con il corpo sorprendentemente leggero e discreto dei Buds+, questo rende comodo e senza sforzo. Con le mie punte e le mie ali preferite, non sono stato in grado di rimuovere le Buds+ con niente a meno di un colpo al mio stesso orecchio.

È più di quanto si possa dire per gli AirPods: Apple riserva qualsiasi tipo di adattamento personalizzato dall’utente al molto più costoso AirPods Pro, e anche lì, è solo il suggerimento. Nonostante sporga solo in un solo punto, il bordo esterno piatto delle Buds+ funziona bene per i controlli touch.

I Galaxy Buds+ di Samsung sono un degno successore, ma non richiedono un aggiornamento

Un bocciolo più il suo bocciolo. Con le loro gemme. Più. SAMSUNG

Se li stai considerando come uno strumento di allenamento, saranno sufficienti, ma non andare a nuotare. La resistenza all’acqua IPX2 significa che può sopportare sudore e pioggia leggera, e questo è tutto. Mi affidavo ancora alle mie cuffie Aftershokz per i giri in bicicletta, per sicurezza se non altro.

Raddoppia i driver

Sono stato in grado di notare un netto miglioramento delle Buds+ rispetto alle Bud standard, sia nella qualità dell’audio che del microfono. La musica è più ricca grazie all’inclusione di driver per bassi e alti dedicati. Idem per gli AirPods: è facile individuare la differenza quando si hanno molti strumenti in funzione contemporaneamente.

I Galaxy Buds+ di Samsung sono un degno successore, ma non richiedono un aggiornamento

Quattro volte la vestibilità degli AirPod standard. Michele Crider

Sono rimasto sorpreso di quanto sia migliore anche la modalità suono ambientale. Mentre non mi fidavo dei miei Galaxy Buds originali per darmi un rumore chiaro nell’ambiente circostante, i Buds+ sono abbastanza buoni da tenere una conversazione in un negozio o in macchina attraverso quei pickup del microfono. Non sono abbastanza intelligenti da incanalare il vento, purtroppo, ma questo è un problema abbastanza universale con i design del suono ambientale.

Non c’è una cancellazione attiva del rumore, il che è un peccato. Altri lo hanno fatto, anche se a un prezzo molto più alto, e sarebbe stato un modo semplice per Samsung di differenziarsi in questo ambito.

Miglioramenti del software… una specie di

Il marketing di Buds+ evidenzia il fatto che puoi utilizzare quel touchpad in modo specifico per controllare Spotify. Ma questo era già vero per le funzioni standard di pausa, riproduzione e salto, quindi non vedo un sacco di valore extra nell’aggiunta di una funzione di pressione prolungata solo per avviare l’app.

L’unico altro cambiamento dal lato software è la "compatibilità multi-dispositivo", che ti consente di connetterti a più sorgenti audio Bluetooth contemporaneamente. Questo è vero, con un enorme avvertimento: è solo per telefoni, tablet e computer Samsung Perché ho solo un telefono Samsung con cui testare, sembra un lavaggio. Peccato.

I Galaxy Buds+ di Samsung sono un degno successore, ma non richiedono un aggiornamento

I Galaxy Buds originali erano compatibili con iOS utilizzando il Bluetooth di base, ma non potevano essere regolati con un’app. Samsung lo ha risolto ora con l’app Buds su iOS (gli utenti Android ottengono "Wear" ), rendendo Buds+ una buona scelta se sei indipendente dalla piattaforma. Sono sicuramente più bravi ad attraversare il corridoio rispetto ad Apple: gli AirPods possono connettersi ad Android ma non possono essere personalizzati in termini di impostazioni.

L’app stessa va bene, anche se vorrei che Samsung rinunciasse all’interfaccia utente appariscente e mi desse solo un elenco di impostazioni. Puoi regolare l’intensità del rumore ambientale, scegliere tra sei impostazioni dell’equalizzatore e personalizzare i controlli touch a tuo piacimento. C’è anche una funzione "trova i miei auricolari", ma i driver sono così piccoli che è improbabile che li trovi in ​​qualcosa di diverso da una stanza perfettamente silenziosa. Non perdere di vista quelle ventose.

Vale la pena acquistare, non un aggiornamento

I Galaxy Buds+ sono un netto miglioramento e, a mio avviso, il suono migliore e la durata della batteria giustificano sicuramente l’aumento di prezzo di $ 20. Se hai un budget limitato, però, ci sono altre opzioni là fuori. Apprezzo che Samsung supporti anche iOS, rendendo Buds+ un’eccellente scelta indipendente dalla piattaforma.

I Galaxy Buds+ di Samsung sono un degno successore, ma non richiedono un aggiornamento

Galaxy Buds+ e custodia

Detto questo, se hai già i Galaxy Buds o un set comparabile di auricolari true wireless, attendi un anno o due per un aggiornamento. Non sono molto migliori del design originale – o delle molte opzioni a basso budget – che richiedono che tu esca e ne prenda un paio.

  • Bel suono
  • Molto comodo
  • Lunga durata della batteria

  • Nessuna cancellazione del rumore
  • Multidispositivo limitato
  • Un po’ caro

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More