...
🧑 💻 Tutto il più interessante dal software, automotive, mondo. Ha tutto ciò che devi sapere su dispositivi mobili, computer e altro ancora per i geek.

Google e il Senato degli Stati Uniti vietano l’uso dello zoom interno

10

Ingrandisci

Zoom, un tempo uno dei maggiori beneficiari della pandemia globale, ultimamente sta vedendo più cattive notizie che buone. Dopo che diverse scuole e aziende hanno vietato Zoom, sono seguite altre due entità: Google e il Senato degli Stati Uniti. Da parte sua, Zoom sta cercando di raddrizzare la nave formando un consiglio di sicurezza.

Secondo The Next Web, Google ha inviato un’e-mail interna ai dipendenti spiegando che Zoom avrebbe smesso di funzionare sulle loro macchine di lavoro a causa di "problemi di sicurezza" nell’app.

La società ha successivamente rilasciato una dichiarazione a conferma della mossa, spiegando che il client desktop di Zoom non soddisfa gli standard di sicurezza dell’azienda. Ha continuato dicendo che i dipendenti possono utilizzare Zoom tramite un browser Web o un dispositivo mobile per uso personale.

Da parte sua, Google ha già un’app di videoconferenza, Google Meet, e non è raro che le aziende richiedano ai dipendenti di utilizzare strumenti realizzati dall’azienda per la sicurezza, se non altro.

Allo stesso tempo, il Senato degli Stati Uniti ha vietato anche ai suoi membri di utilizzare Zoom. La mossa segue un avvertimento del sergente d’arme del Senato che raccomanda di non utilizzare il servizio.

Zoom sa che deve affrontare sia problemi di fiducia che di sicurezza e sta formando un consiglio di sicurezza proprio per questo scopo. Uno dei primi membri della commissione è Alex Stamos, che è stato Chief Security Officer di Facebook dal 2015 al 2018.

Prima di entrare a far parte del consiglio, ha recentemente pubblicato una serie di tweet in cui discuteva a lungo della gravità delle carenze di sicurezza di Zoom. Ha descritto i problemi di Zoom come "bug poco profondi" e una serie di passaggi che l’azienda dovrebbe intraprendere. Da allora, ha scritto un post medio che entra nel suo nuovo ruolo.

I passi che Zoom sta già compiendo sono incoraggianti, ma chiaramente l’azienda ha molto lavoro da fare per riconquistare la fiducia di aziende e governi allo stesso modo.

tramite The Next Web (1, 2 ), Engadget

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More