...
🧑 💻 Tutto il più interessante dal software, automotive, mondo. Ha tutto ciò che devi sapere su dispositivi mobili, computer e altro ancora per i geek.

Facebook vuole portare il tuo ufficio a casa nella realtà virtuale

7

Josh Hendrickson

Chiedi a cinque persone di quanti monitor hai bisogno e probabilmente otterrai sei risposte. Gran parte della risposta finale dipende dal budget. Ma cosa accadrebbe se potessi avere tutti i monitor che desideri senza doverli acquistare? I primi lavori di Facebook su un home office in realtà virtuale potrebbero darti proprio questo.

Andrew "Boz" Bosworth, responsabile di AR e VR di Facebook, ha mostrato un primo concetto di home office in realtà mista. Attualmente, se lo desideri, puoi indossare un visore VR, sollevare alcuni monitor virtuali e digitare alla cieca su una tastiera. Se sei un dattilografo touch, probabilmente funzionerebbe abbastanza bene.

Ma non è perfetto, perché non puoi vedere la tua scrivania o ciò che ti circonda. Quindi puoi ancora imbatterti nelle cose e non puoi vedere quella rugiada di montagna che metti sulla tua scrivania.

Il concetto di Facebook cerca di risolvere questo problema. Utilizza la funzionalità passthrough, come si trova su Oculus Quest, per mostrare l’ambiente circostante. Così puoi vedere la tua scrivania, la tua tastiera, il tuo e tutto il resto nel tuo ufficio.

Di solito, il passthrough disabilita l’interfaccia della realtà virtuale. Nel concept video di Facebook, non è così. Mentre puoi vedere la tua tastiera e la tua scrivania, hai anche monitor virtuali e sovrapposizioni di mani e tastiera in modo da poter lavorare con i controlli touch virtuali.

Boz osserva che mentre il video è un filmato reale, utilizza l’hardware prototipo. Questo fatto dovrebbe essere evidente a chiunque abbia provato il tracciamento della mano di Oculus Quest, che non è così accurato come il tracciamento della mano del video.

E chiunque abbia provato a creare un home office VR probabilmente indicherà un ulteriore problema non affrontato nel concetto: il comfort. I visori VR stanno diventando più comodi, ma ti abbracciano ancora saldamente e non sono qualcosa che vorresti indossare per un turno di otto ore. Ciò lascerebbe il tuo viso caldo e sudato e ti farebbe male al collo.

In questo momento, questo è un concetto iniziale. Dovremo aspettare per vedere se Facebook può risolvere questi problemi e reinventare virtualmente il volante o l’home office.

tramite The Verge

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More