...
🧑 💻 Tutto il più interessante dal software, automotive, mondo. Ha tutto ciò che devi sapere su dispositivi mobili, computer e altro ancora per i geek.

Come rivendicare il tuo pezzo dell’azione collettiva Google+ Settlement Pie

6

Google

Se sei stato un utente di Google+ tra il 1° gennaio 2015 e il 2 aprile 2019, potresti avere diritto ad alcune banconote da un dollaro. Dodici di loro, per l’esattezza. Dopo che Google ha annunciato una vulnerabilità di sicurezza nel suo social network Google+ ormai morto, alcuni utenti potenzialmente interessati hanno intentato un’azione collettiva contro l’azienda. La causa è stata risolta e ora puoi presentare la tua richiesta.

Le disposizioni sono piuttosto semplici: devi essere il proprietario di un account Google+ durante il suddetto periodo e i tuoi dati devono essere stati esposti alla violazione. Google afferma che non ci sono stati danni dalla violazione dei dati, ma ehi, i dati esposti sono dati esposti. Se il tuo è stato esposto, Google ti comprerà il pranzo.

Se non sei nemmeno sicuro di cosa sto parlando qui, il lungo e il corto è che un buco di sicurezza nelle API di Google+ ha consentito agli sviluppatori di vedere determinati dati, inclusi nome, indirizzo email, occupazione, sesso ed età, anche se il il profilo è stato impostato su privato. Di conseguenza, Google non solo ha annunciato la violazione, ma che stava uccidendo la rete. È stato ufficialmente chiuso il 2 aprile 2019.

Ma sì, se possiedi un account Google+ (anche se non l’hai mai utilizzato) e pensi che i tuoi dati siano stati influenzati, hai diritto ai tuoi dodici dollari (potenzialmente meno a seconda di quante persone effettivamente archiviano). Puoi saperne di più sul sito di contenzioso del profilo Google Plus e quindi presentare un reclamo di conseguenza.

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More